Sputi – Sputi – Raccolta di Racconti e storie di disprezzo

SPUTI – Raccolta di racconti e storie di disprezzo

SPUTI è una raccolta di racconti sul tema del disprezzo ad opera del collettivo letterario COLONNE D’ERCOLE (http://www.colonnedercole.org/) di cui faccio parte.

Tutto è nato dalla partecipazione a un corso di scrittura creativa tenuto da Jadel Andreetto (scrittore del gruppo Kai Zen). Tra alcuni di noi partecipanti è nato un legame e l’amore per la scrittura e la narrativa ci ha portato a desiderare di vederci ben oltre la fine del corso al quale avevamo preso parte.

Incontri regolari e tante idee hanno portato alla creazione del collettivo, a varie iniziative (tra cui splendide letture pubbliche) e, tra le altre cose, alla pubblicazione della raccolta Sputi (Bacchilega Editore).

Sputi - Storie di disprezzo

TRAMA:
Dittatori e prelati, professori e poveri cristi. Tutti, nessuno escluso, si incontrano nelle storie di disprezzo raccontate in questo libro. In tutti gli angoli del mondo, in tutte le situazioni, in tutti i modi possibili si può leggere un sentimento forte e complesso. I racconti sembrano disegnare un’unica parabola. Nessuno uguale all’altro e allo stesso tempo tutti compatti. I tanti modi di scrivere, di scegliere le situazioni e i personaggi, rendono vivace la lettura senza lasciare posto a cadute di ritmo, per una strana alchimia che porta ogni singolo autore a incontrare i “vicini” di pagina, a raccogliere un testimone da portare fino al racconto successivo per un’unica grande staffetta. Anche il disprezzo, scritto così, può avere un lato piacevole. Almeno da leggere.
http://www.viadeilibri.it/sputi_storie_di_disprezzo-107991-1011.html

Dal sito COLONNEDERCOLE.ORG – sezione chi siamo:

“Dopo più di cent’anni di psicoanalisi, si è portati a pensare che sia semplice definire una categoria di appartenenza  in poche parole e sia facile delineare il campo d’azione  e la sfera di interessi. Quindi in poche parole ecco cosa siamo: un gruppo di amici. Amici tra noi, amici della lettura e anche della scrittura. Ma non è  mai facile e semplice quando si tratta di esseri umani e perciò non siamo solo questo. Ci piace pensare di essere un poliedro fatto della stessa materia. Ognuno di noi rappresenta una faccia di tanti lati, una superficie individuale sotto cui prende vita un mondo personale e diverso che però si fonde nel nucleo pulsante di  un unico cuore profondo.
O almeno così speriamo che sia……
Siamo: Anna, Cristina, Diego, Erik, Giorgio, Isa, Jadel, Luca, Marinella, Mauro, Nadia,Paolo,Vanes

Sono nostri amici e collaborano con noi: Grazia Zanetti, Stefano Farolfi, Marco Gandolfi, Diego Ernesto Ojos Ibarria”.